Skip to content

PAD SKY, test di protezione dal freddo convettivo

Abbiamo effettuato dei test per la protezione da freddo convettivo sul guanto da lavoro PAD Sky, un guanto anallergico e skin friendly con interno in fibra di bambù.

I guanti da lavoro PAD SKY sono naturalmente anallergici, perché dal mercato è arrivata la richiesta di un attenzione particolare riguardo alle problematiche relative a problemi dermatologici oramai sempre più frequenti.
Questo input è stato rivolto all’Ufficio R&D Italia che in stretta collaborazione con la nostra produzione in oriente ha sviluppato un tessuto che coniuga resistenza e memoria di forma, ad una regolarizzazione della normale acidità o basicità batterica data dal sudore, utilizzando 2 tipi di tessuto, la resistenza del nylon all’esterno e il benessere naturale interno utilizzando filati di bamboo. La fibra di bamboo infatti fa bene alla pelle e all’ambiente: i tessuti ricavati dalla fibra di bambù sono infatti più resistenti del cotone, possiedono proprietà anti-microbiche e contribuiscono a mantenere la temperatura corporea ad un giusto livello. Come se non bastasse, come dimostrato dai test, abbiamo notato che sono molto più refrattari, oltre che al calore, anche al freddo convettivo, e sono un valido supporto per chi, dovendo lavorare pezzi piccoli o di precisione in ambienti non riscaldati, fa uso di guanti molto sensibili, ma con un bassissimo indice protettivo.

Test del freddo su PAD Sky
Test sul guanto PAD SKY e su un guanto “Competitor 1”, temperatura convettiva dopo 15 minuti.

Nelle immagini riportate in questo articolo, possiamo vedere i test eseguiti con un termometro con doppia sonda (indispensabile per fare rilevazioni in tempo reale e simultaneità) utilizzando come veicolante del freddo un “mattoncino” di acqua e glicole, utilizzato normalmente per la conservazione di prodotti durante trasporto che aveva una frigoria convettiva di -2 °C  per dare la sensazione veritiera di un utilizzo all’ esterno, durante il periodo invernale, utilizzando un oggetto freddo.

 

I test del freddo convettivo eseguiti sui guanti

Il test è stato svolto in modo comparativo ed oggettivo, dando un tempo di 15 minuti per vedere le variazioni e calcolando che la sensibilità e la percezione del freddo diventano quasi insostenibili sotto i 5 °C (temperatura di 1/2 gradi più elevata della temperatura normalmente impostata nei frigoriferi domestici.

All’inizio del test la sonda blu rileverà la temperatura dei “guanti competitor 1” ai quali abbiamo, per ovvi motivi, coperto il logo, mentre la sonda arancione rileverà la temperatura dello Sky. Il particolare che si nota subito è l’assoluta similitudine tra i due prodotti, entrambi cromaticamente simili, ma con scelte tecniche decisamente opposte.
Queste differenze, però, non vengono percepite ne tantomeno apprezzate quando la scelta è solo emozionale e non “spiegata”.
Come possiamo vedere, dopo 15 minuti dall’applicazione della “siberina” la differenza della temperatura convettiva è notevole.

PAD Sky test
Situazione di partenza, circa 20°C

Abbiamo poi preso un altro guanto competitor, che andremo a definire Competitor 2 che esteticamente si può porre sulla stessa fascia di mercato del PAD SKY. Come in precedenza abbiamo inserito le due sonde nei due guanti, partendo da una temperatura di circa 20 °C.
Anche in questo caso dopo 15 minuti dall’applicazione della “tiberina” la differenza della temperatura convettiva è notevole.

Queste prove, oltre che per valorizzare la bontà di un prodotto, sono servite per portare a conoscenza le ricerche e studi intrapresi dalla PAD INTERNATIONAL per poter dare un valore tangibile e oggettivo ad un prodotto che non può essere annoverato e messo in confronto con prodotti “esteticamente” uguali, ma che intrisecamente NON hanno le caratteristiche tecniche e tecnologiche atte a rendere il prodotto adatto a lavorazioni in condizioni non ottimali.

Test del freddo su PAD Sky
Freddo convettivo dopo 15 minuti.

Nei luoghi di lavoro all’aperto o in locali non riscaldati, il freddo provoca rischi per la salute e un calo del rendimento professionale. Recenti studi però hanno quantificato in modo “scientifico” , economico e medico la mancanza di condizioni climatiche confortevoli.
Il freddo provoca disagi o freddo addirittura insopportabile che possono causare una diminuzione dell’efficienza calcolata in una forbice che parte dal 20% fino ad arrivare al 70%!

Il raffreddamento può costituire un pericolo per la salute e un maggior rischio di incidenti (ad es. diminuzione delle capacità motorie, minore concentrazione, ecc.).
Basse temperature atmosferiche colpiscono principalmente la testa, il viso, le mani e i piedi. Lavorando in ambienti freddi sono soprattutto le mani che, a causa della ridotta irrorazione sanguigna, subiscono una diminuzione di mobilità, sensibilità e destrezza.

Pertanto l’uso di guanti da lavoro che permettono la sopportazione del freddo, diventa un ottimo investimento anche a livello economico, portando più resa e produttività e diminuendo rallentamenti e mancanza di produzione dovuta a lavori eseguiti in modo non ottimale.

Vai alla scheda PAD SKY nel catalogo guanti Pad Gloves